domenica 20 maggio 2012

Aforismi, neologismi e bestialità /18-22

In rete ogni cosa è ordinata. Le grafiche sono chiare, i colori sono opportuni, le parole sono calibrate. Che sia la realtà un prodotto da confezionare bene? 

La rete è un'invenzione e come tale sta nel mondo. Può un'invenzione del mondo contenere il mondo intero? 

Il virtuale è reale. Quando mi sbuccio un ginocchio faccio una foto e la condivido in rete. Poi sento male. 

Ho letto sul sito della mia città che sta piovendo. Non vedo pioggia in cielo. Esco con l'ombrello. 

Per quanto la rete sia realtà, quest'ultima -sotto i miei piedi, in città- pare una copia sbiadita del suo rendering. 

La pubblicità è il nuovo eroe dei due mondi.