venerdì 6 marzo 2015

Sentire, ascoltare /137

Di sera, quando gli schermi dei pc appena spenti riflettono, d'improvviso e per pochi istanti, le immagine opache di migliaia di mezzibusti seduti alle scrivanie di casa, l'umanità, velata da impronte digitali e polveri magnetiche, trasecola al proprio cospetto.