giovedì 6 novembre 2014

Sentire, ascoltare /131


La sequenza 

di
il
Il
il

è data dalle ultime sillabe di quattro righe contigue presenti in questa pagina, la numero 367 di Auto da fé, romanzo in cui Peter Kien, sinologo senza pari, protagonista del libro, è letteralmente picchiato - 127 pagine dopo la presente - dalle lettere di un libro («Dalla prima riga si stacca un'asta e gli percuote un orecchio. È di piombo. Fa male. Batti! Batti! Ancora un colpo. E un altro. Una nota a piè di pagina gli assesta un calcio. Tanti calci. Lui barcolla. Righe e intere pagine gli si rovesciano addosso. Lo scuotono e lo battono, lo scrollano, se lo lanciano come una palla. Sangue. Lasciatemi. Maledetta canaglia. Aiuto!»). Ebbene tale sequenza pare una piccola ferita o un taglio o un ammonimento; ma è solo un dispetto di formatura tipografica.